MAKE THE CONNECTION

Oggi? la violenza sulle donne e non solo…

Sono tante le cose da dire, ed ognuna ha le sue origini… ma soprattutto non sarò io a giudicare la vita altrui.

La violenza non nasce dal nulla, è una caratteristica disumana verso chiunque (uomini, donne, animali, natura) che si sviluppa sempre di più se alimentata soprattutto nell’infanzia e non controllata in età adulta.

Posso pensare all’esperienza personale, ma sicuramente non sarà uguale per tutti. Era una persona malata, me ne sono resa conto dopo, quindi ho saputo archiviare più facilmente ciò di cui è rimasto solo un ricordo sfumato di pugni nello stomaco e in testa, le frustate con il guinzaglio del mio adorato cane, strozzamenti al collo, lividi da nascondere alla mamma, insulti, offese, sensazione di essere inutile nel mondo, isolamento eccetera… Fino a trovarsi ad avere solo lui come unico senso della vita e paura di perdere anche quello…. Ma prima di capire che fosse lui nel torto, continuavo a darmi le colpe, perché è più dura concepire un atteggiamento simile da una persona apparentemente sana.
Ricordo le volte in cui si guardava la tele e trasmettevano degli spot contro la violenza sulle donne e di nascosto giravo lo sguardo per vedere la sua espressione, era neutra o addirittura sorpresa dal fatto che esistessero uomini così violenti, cosa che lui odiava. Non si rendeva conto di essere uno di loro, oppure non voleva ammetterlo a se stesso, beh ovviamente tra uccidere completamente e tirare qualche pugno perché hai tagliato male la cipolla c’è un abisso.. Posso “capire” il suo ragionamento.

Ora vedo il tutto solo come una terribile malessere che provava quella persona dentro la sua testa, per le sofferenze atroci che ha subìto in passato, quando era indifeso e invece di essere accudito da persone più care è stato considerato un oggetto, nemmeno. E non sono servite a niente le mie continue comprensioni da crocerossina, perché è orribile, disumano, inspiegabile, fa venire l’amaro in bocca e un magone allo stomaco, l’orrore di cui è capace un genitore e non mi meraviglio che sia stata una catena. Chi non riceve amore difficilmente ne capirà il significato per poterlo dare a qualcuno, chi non sa amare è la prima vittima e vive male. Pochi ce la fanno a salvarsi e a cambiare la visione della vita.

Sicuramente da esterno è più facile vedere cosa può sembrare sbagliato e cosa no, ma io stessa non so come mi sentirei e come vivrei la mia vita dall’altra parte, probabilmente mi sentirei uno schifo… L’ho vissuta da questa parte e quello che posso dire alle mie concomitanti è di non sentirsi sbagliate, di credere in se stesse, perché NESSUNO sa veramente cosa succede nella vostra testolina e nel cuore, e vi giudicherà perché vi fate trattare così, facendovi sentire ancora più sbagliate. Lo saprete solo voi al momento giusto, perché voi avete vissuto questa esperienza e dovete trovare il coraggio in voi stesse a rimettervi in piedi. Non sentitevi sole e non fate assolutamente le vittime, perché non lo siete, la vittima è l’altra persona, voi siete la forza, siete persone nate con un vostro patrimonio di emozioni, bisogni, desideri…

Il fatto che se ne parli molto ultimamente non deve farvi sentire deboli e perdere fiducia nel prossimo, la violenza non è solo sulle donne, è sempre esistita ed esisterà, succede anche in questo momento, in tutto il mondo, nelle mura di casa, sui propri figli, sulle mogli, sui mariti, nei macelli, nei circhi, nelle prigioni, nelle scuole, nelle case di cura, tra un paese e l’altro, la nostra specie ha creato LE ARMI PER UCCIDERE!! cosa facciamo noi per non essere violenti? …

Tornando a noi femmine, affidatevi solo a persone che vi stanno vicino VERAMENTE, io ho avuto questa fortuna al momento che ne avevo più bisogno. Posso dire che se ne esce fuori sempre più forti, niente farà più paura e il parere degli altri sembrerà un ronzio di mosche…

Non mi vergogno di averne parlato, spero di aver contribuito almeno in piccola parte a far ritrovare quella speranza, che a me mancava nel momento di smarrimento.

e non nascondetevi.

Basta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...